Erogatori d’acqua e servizio di ricarica delle borracce

borraccia termica

Domanda:

Il titolare di un bar vorrebbe mettere una spillatrice di acqua filtrata e venderla insieme a delle borracce riutilizzabili e poi eventualmente vendere la "ricarica" acqua filtrata: c'è qualche norma che lo impedisce?
 
Risposta:
 
Non c’è nessun vincolo a vendere l’acqua filtrata per la ricarica delle borracce, si tratterebbe di un servizio sostanzialmente analogo a quello fornito per la ristorazione, dove la caraffa di acqua affinata si paga.
L’unico obbligo del titolare è quello di far rientrare l’impianto per il trattamento dell’acqua nel piano HACCP, di cui l’esercizio commerciale è già dotato, e garantire che l’acqua erogata sia qualitativamente conforme a quanto previsto dal DLgs 31/2001.
Il prezzo e la modalità di vendita dell’acqua filtrata sono un servizio che fa esclusivamente parte della proposta commerciale del locale.
 
a cura del Dott. Giorgio Temporelli