Plastic Free: Le case dell’acqua in Val d’Aosta

Le Case dell'Acqua si stanno diffondendo nei Comuni valdostani a testimonianza di un'attenzione e di una consapevolezza crescente, da parte di residenti e turisti, nei confronti della qualità dell'acqua pubblica da bere e dell’ambiente.

Il Consorzio BIM (Bacino Imbrifero Montano) della Valle d’Aosta sostiene da sempre quest’importante iniziativa offrendo contributi ai Comuni che desiderano incentivare questa buona abitudine, che contribuisce a ridurre l’utilizzo di imballaggi in plastica monouso, i costi di trasporto e offre un prodotto fresco, a “KM zero” e a un prezzo finale competitivo.

 

Casa dell’acqua installata nel Comune di Aosta

 

Una partnership che, a giudicare dai litri d’acqua prelevati ogni mese nei punti di distribuzione attivi, si è dimostrata vincente, grazie anche all’azienda DKR (associata AIAQ), che ha realizzato, con professionalità, la maggior parte delle Case dell’Acqua installate in Val d’Aosta.

Mappa delle case dell’acqua installate in Val d’Aosta (anno 2018)

E’ interessante osservare come la richiesta di questi punti di erogazione di acqua fresca e frizzante sia molto forte anche nei comuni montani, dove l’acqua è già presente in abbondanza e di ottima qualità, lo dimostra il fatto che il progetto “CASE DELL’ACQUA” in Val d’Aosta è ancora in espansione con la prevista attivazione di nuove installazioni in vari Comuni del territorio regionale.